Trasferimento a Beirut

Beirut è la capitale del Libano e il porto principale del paese. A metà del XX secolo, dopo la distruzione della guerra, la città fu ricostruita, conservando il sapore orientale e l'atmosfera dei secoli passati.

Come arrivare a Beirut? L'aeroporto internazionale Rafic Hariri si trova a 8,5 km dal centro. Il trasporto pubblico verso la città non va, quindi puoi prendere un taxi. I conducenti spesso sovrastimano i prezzi di 2-3 volte e conoscerai il costo finale solo alla fine del viaggio. Prenota il tuo trasferimento a Beirut tramite GetTransfer.com per calcolare il budget del viaggio e non risparmiare sul viaggio.

Beirut è la capitale del Libano, situata sulla costa mediterranea. È la città più grande del paese, dove sono conservate numerose attrazioni del XIII - XIX secolo. Nella città vecchia c'è la Grande Moschea Al-Omari del XIII secolo, le moschee Amir-Assaf, Amir-Munzer e Majidiyya sono un po 'più lontane, decorate con mosaici colorati e abili vetrate colorate. Ci sono la cattedrale greco-ortodossa di San Giorgio e la chiesa cattolica di St. Louis.

Passeggia tra le rovine medievali delle fortificazioni cittadine e sali sulla torre dell'orologio del XV secolo. Nel castello di Gran Gray, un tempo appartenuto ai crociati, ora è il governo turco. Puoi entrare se prenoti in anticipo un'escursione. Nell'area di Solider è stata conservata molta architettura coloniale. La cattedrale cattolica dei Santi Elia e Gregorio l'Illuminatore troneggia nella piazza centrale di Place d'Etoile.

Per il bene delle attrazioni naturali, vale la pena andare al Pigeon Rock, che si erge direttamente nel mare a 5 chilometri dalla costa, o per visitare la foresta di conifere di Horsh-Beirut.

Il Libano è un paese arabo in cui l'Islam è considerato la religione principale. Tuttavia, le spiagge locali possono prendere il sole e nuotare in costumi da bagno, anche se alcune donne della città preferiscono venire in spiaggia con i burkini, speciali tute chiuse. I viaggiatori preferiscono rilassarsi sulle spiagge di Rafiq Hariri, dove c'è tutta l'infrastruttura necessaria. Sul territorio ci sono sedie a sdraio, ombrelloni e noleggio attrezzatura per le immersioni.

I residenti si spostano su biciclette e autobus che collegano il centro con aree distanti. Non ci sono orari e soste chiare. I turisti dovrebbero seguire il loro esempio locale o noleggiare un'auto con un autista a Beirut per muoversi liberamente nella città e nell'area circostante. Ogni viaggio è unico e unico. Viaggiare con piacere!