Percorsi turistici di Barcellona

Barcellona è una città con un'atmosfera unica, in cui ti immergi nelle preoccupazioni. Il clima mediterraneo, l'architettura antica, il cibo delizioso e le persone ospitali attirano più di un milione di turisti all'anno. Concediti di girare nel ritmo luminoso e affascinante della grande città.

Come arrivare là?

L'aeroporto di Barcellona accetta voli internazionali, nazionali e charter. Si trova a 13 chilometri dalla città. Esistono diverse opzioni per raggiungere il centro:

  • Autobus e navette.

    Camminano ogni 10 minuti. Il viaggio dura più di 30 minuti.

  • Treno (vettore RENFE).

    Partenze dalla stazione ferroviaria di Barcellona-Sants, Barcellona-Paseo de Gracia, Barcellona-Estasio de France della città vecchia. Modalità operativa: dalle 06:30 alle 22:30.

  • Trasferimento dal servizio GetTransfer.com.

    Prenota un'auto in anticipo per essere incontrato dall'autista e aiutare a portare i bagagli in macchina. Il viaggio dura meno di 20 minuti.

  • Taxi cittadino.

    Il viaggio può costare di più rispetto ai trasporti pubblici. I saloni non sono dotati di contatori, quindi i conducenti stessi fissano il prezzo.

Dove stare?

Barcellona è una città ospitale e soleggiata, dove c'è posto per ogni viaggiatore. Ti consigliamo di prenotare le camere per alcuni mesi in modo che tu possa trovare per te l'opzione che farà più appello di chiunque altro.

L'Oriente Atiram Hotel (Calle la Rambla, 45) è stato costruito nel XIX secolo. L'edificio è realizzato in stile Art Nouveau: particolare attenzione è attratta dalla sua facciata, nonché da scale vintage e una cupola di vetro al centro della sala. Ogni mattina viene servita una deliziosa colazione per gli ospiti. In 5-10 minuti a piedi dal teatro Liceo, Plaza Catalunya, boutique, ristoranti e bar.

Chic Basic Born (Calle Princhesa, 50-52) è costruito nel quartiere più alla moda di Barcellona, a El Born. La sua particolarità risiede in interni insoliti: colori vivaci, trame, mescolanza di stili, soffitti con un'altezza di 7 metri e oltre. Non camaleonti con un bagno in ghisa al centro - una caratteristica distintiva dell'hotel. Usando la retroilluminazione, gli ospiti cambiano la tavolozza dell'intera stanza. Il Museo Picasso, il Palazzo della Musica Catalana e il Giardino della Ciutadella sono raggiungibili in 15 minuti in bicicletta.

Le camere più lussuose si trovano a El Palace (Gran Via de les Corts Catalanes, 668) nel quartiere dell'Eixample. L'arredamento è in legno pregiato, i bagni sono in marmo. I letti sono ricoperti di lenzuola di seta e al centro della stanza sono appesi lampadari dorati.

Il Serhs Rivoli Ramblas (Calle la Rambla, 128) è un perfetto esempio di hotel boutique. La parte esterna dell'edificio è realizzata in stile catalano, all'interno - art deco. La terrazza si affaccia sul Quartiere Gotico.

Dove andare?

Il primo giorno , inizia a La Rambla. Da qui, quelli costosi portano alle principali attrazioni. Dal 13 ° secolo, Bokeria lavora qui - un vecchio mercato nel paese. A 8 chilometri da esso si trova il teatro Liseu del XIX secolo. Ci sono molte voci e leggende sull'edificio. Fu costruito sulle rovine di un monastero distrutto. Gli spagnoli credono che gli spiriti maligni vivano nelle pareti del teatro. Torna a st. Rambla Cappuccini, noleggiando un'auto, e poi ti ritrovi sulla Piazza Reale. Al centro si trova la fontana "Tre Grazie" con lanterne di fantasia. A sinistra del viale si trova il Quartiere Gotico. È un labirinto di strade. Edifici eretti nel Medioevo. I negozi di souvenir e le caffetterie sono aperti ai piani inferiori, la parte superiore è riservata agli appartamenti.

Il secondo giorno è dedicato all'architettura della modernità. Dirigiti verso l'area dell'Eixample. La sua strada principale è il Paseo de Gracia. Passeggia attraverso di esso per vedere il caratteristico "Quarter of Discord", dove sono stati costruiti i tre edifici più belli della città:

La casa di Lieo i Morera è un ornamento del moderno catalano: reticoli, colonne e figure di draghi in marmo creano un insieme unico e armonioso di edifici.

Casa Batlló è un edificio insolito nel quartiere creato da Antonio Gaudi. I balconi e le torri sono fatti di ossa e teschi di argilla. Non ci sono angoli acuti all'interno, quindi ogni stanza scorre uniformemente nell'altra. Le grandi finestre lasciano entrare molta luce e creano un senso di libertà. Gaudi è stato anche coinvolto nel design degli interni, quindi tutti gli oggetti hanno una forma insolita.

Casa Mila del XX secolo costruita a forma di onde del mare con balconi lavorati a forma di alghe. L'edificio non ha angoli retti e un muro portante centrale, e nella casa stessa ci sono due ampi cortili. Quindi, in ogni stanza c'è una finestra. Sul tetto di Mila c'è una terrazza e una piccola caffetteria.

10 minuti a piedi dalla casa è aperto il famoso Parco Guell. È incorniciato da pareti di "pan di zenzero" con una finitura a mosaico. Cammina ancora un po 'e vedrai una scala di figure di serpenti e lucertole. Segue quindi la "Sala delle 100 colonne" con una piattaforma panoramica. È circondato da panchine ondulate con accenti d'oro e d'argento. Intorno al complesso sono giardini fioriti e ricreate grotte di pietra grezza. Prendi l'autobus numero 5 e in 15 minuti ti ritroverai alle mura della Cattedrale espiatoria della Sacra Famiglia. Fu costruito nel 1882 con donazioni. I salmi delle Sacre Scritture sono scolpiti sulle pareti del tempio. L'edificio è unico: vetrate antiche, colonne e incisioni ovunque. Trascorri il terzo giorno tra magnifici palazzi e fontane. Vai a Plaza of Spain, al centro del quale sorge una fontana con tre facciate. Nelle vicinanze si trova Las Arenas, l'ex arena. Di fronte ci sono due torri - copie dei campanili veneziani su Piazza San Marco.

Sulla montagna di Montjuic sorge il Palazzo Nazionale della Catalogna. Al castello sono ampie scale e fontane-cascate. La sera ci sono 9 proiettori che illuminano il monte Tibidabo. All'interno del palazzo è aperto il Museo d'Arte della Catalogna.

Lì a qualsiasi fermata, prendi l'autobus numero 128, numero 111 o L1, che ti porta al Tempio del Sacro Cuore nella parte superiore del Tibidabo. La sua costruzione è durata 59 anni. La cattedrale è divisa in tre parti: nella prima c'è la figura della Vergine Maria con il bambino, nella seconda - San Giorgio e nella terza - San Giacomo.

Dove mangiare?

Barcellona è una città in cui i piatti tradizionali sono ancora deliziosamente cucinati e non hanno paura di sperimentare nuove combinazioni di ingredienti. Ogni anno centinaia di migliaia di turisti vengono qui per provare tortilla di patate, gazpacho e paella. Abbiamo preparato un elenco di luoghi gastronomici a Barcellona.

  • Dos Palillos (St. Elizabeth St., 9). Nel caffè amano mescolare le tradizioni culinarie spagnole con quelle asiatiche. Tapas locali con spezie orientali. Frutti di mare - i piatti principali di questo posto. Consigliamo di ordinare vongole, carne di maiale iberica e gamberi al vapore con formaggio.

  • Gli spagnoli preferiscono cenare nel caffè Can Vallès (Arago str., 95). Qui si preoccupano dei loro ospiti e cercano sempre di sorprendere menu aggiornato. I pasti sono preparati secondo le ricette di famiglia. Prova i ceci con l'aragosta, il maiale con la pasta di broccoli e l'insalata melograno con salsa di formaggio e, naturalmente, tapas.

  • Se vuoi essere in un tipico posto spagnolo, dai un'occhiata a El Vell Sarria (Mahor de Sarria, 93). Nel menu - riso con verdure e costolette fritte, gamberi e gamberi. Soprattutto, gli spagnoli adorano il pesce alla griglia. Per esempio, merluzzo o cernia. Per dessert, procurati un muffin al lampone e Vino bianco Gran Feido.

  • Il ristorante Fonda Gaig (Karrer Corsegh St., 200) è famoso per i suoi borifarreya (salsiccia con fagioli bianchi) e pollo brasato. Consigliamo di provare la pasta locale: pasta con un ripieno delicato panna, cipolla e parmigiano.

  • El Quim de la Boqueria (st. La Rambla, 91) - una vera famiglia cafe, che impiega la terza generazione. È sempre rumoroso qui divertente e molto gustoso. Nel menu troverai acciughe, calamari, neri riso e tapas: alioli, empanadas e jamon con fragole.

Dopo ogni viaggio, torniamo tutti un po 'diversi. La conoscenza di persone e città apre nuove opportunità e dà le impressioni più vivide. Basta un solo viaggio a Barcellona per innamorarti di lei e prometterti che tornerai.